venerdì

Semplicemente complicatissimo

Ci sono arrivata e non so bene come. Prima ho tirato fuori la penna stilografica, poi l'ho riempita con dell'inchiostro color "carta da zucchero"- incredibile, me lo porto dietro dall'adolescenza, e non è ancora scaduto.
Infine ho aperto un quaderno, ho preso degli appunti e su alcune pagine, con il vinavil, ho attaccato qualche fiorellino secco, messo da parte tempo fa.
Dopo queste divagazioni al sapore di protesta anti digitale contro un computer pazzo, ci ho riprovato, ed in poche mosse, lui, ha ripreso a funzionare in modo quasi normale.

In questi giorni ho avuto occasione di pensare che TUTTI - talvolta - abbiamo bisogno di aiuto.

Ma che per me è troppo difficile chiederlo. Il sostegno serve a tutti, persino a quest'albero del Bosco in città. Vederlo mi ha colpita così tanto...

6 commenti

  1. Anche per me, difficilissimo...ti abbraccio Lau ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'notte Manù. Un abbraccio anche a te :)

      Elimina
  2. Si...tutti ne abbiamo bisogno. Ho avuto una madre che mi ha insegnato ad essere forte,
    ad andare avanti a muso duro ed arrangiarsi. Ma nel momento del bisogno chiedere aiuto non è una vergogna.
    Bentornata
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dillo ai nostri inconsci - che non è una vergogna :)
      Grazie Laura

      Elimina
  3. Si dice qui da noi "anche la regina ebbe bisogno della vicina" Valentina

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© Rose semplici
Maira Gall