mercoledì

gelsi

Nei primi anni del 900, le famiglie contadine friulane integravano i loro poveri guadagni con la produzione della seta e l'allevamento dei bachi. Questi si nutrono con foglie di gelso, per cui è seguita una trasformazione del paesaggio, arricchito con questi alberi belli, forti e utili.


Ora che la produzione della seta segue altre strade rimangono i gelsi, che in questa stagione producono dolcissime more. Se passeggiando ne incontri uno dimenticato, mettiti sulle punte dei piedi e fai una bella scorpacciata di frutta fresca

Devi solo fare attenzione a una cosa: le more macchiano in modo indelebile le scarpe ed i vestiti


Nessun commento

Posta un commento

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© R.S.
Maira Gall