sabato

Curlandia e il palazzo Rundale in Lituania

Palazzi, ricchi duchi a Curlandia, fiori e amori clandestini. Sembra una vecchia fiaba russa, ed invece è storia: quella del più bel palazzo della Lituania, progettato e costruito tra il 1736 ed il 1740, manco a dirlo, dall'architetto italiano Bartolomeo Rastrelli.
Ebbene, mi interessava visitare lo splendido palazzo, ma potevo ignorare forse il parco e roseto?












No, non potevo! 
E poi ho raccolto qualche seme, furtivamente ma completamente soddisfatta. 

2 commenti

  1. No, infatti non si possono ignorare questi parchi, molto lontani dai nostri gusti e dalle nostre mode, è vero, ma comunque una testimonianza dell'evoluzione e della storia dei giardini.
    Vanno osservati e ammirati, soprattutto se mantenuti con intelligenza e rispetto del loro impianto iniziale.
    Senti un po', ladra di semi, cosa hai trafugato?
    P.S.: Hai fatto benissimo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. giusto, vanno osservati ed ammirati, ed è quello che ho fatto.
      Ho preso in "prestito" gli unici cinorrodi prelevabili con un buon margine di onestà e guarda un pò, si trattava dell'unica rosa NON cartellinata di tutto il parco. Quindi ho preso semi di rosa, ma chissà quale rosa ...l'imprecisione sta nel mio dna :)

      Elimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© R.S.
Maira Gall