lunedì

Sogni di bimba

Da bambina, lo ricordo distintamente, volevo fare - da grande - l'eroina che salva il mondo da tutte le sue ingiustizie, quella che sistema i carrelli in disordine nei supermercati oppure la macchinista della metropolitana, che secondo me doveva per forza conoscere un sacco di segreti importantissimi, sulla vita e sugli esseri umani.

Non ho realizzato il primo sogno, almeno per adesso.
Il secondo lavoro si è quasi estinto da quando i carrelli si prelevano con la moneta da un euro, ma ce l'ho quasi fatta con il terzo ...


Mi è bastato prendere la nuovissima linea LILLA, che funziona perfettamente senza macchinista. Così ci sono posti a sedere di fronte al buio del tunnel, una grande vetrata, davanti la quale c'è sempre qualcuno che fotografa il buio sotterraneo, ipnotico, un rapimento mistico di alternanza buio - luce, eterno, o perlomeno prolungato !

Così mi sono tornati in mente certi antichi sogni.

E ho fatto una fotografia anch'io.

Ahhhhhh che soddisfazione. Il mondo non è ancora salvo, ma la speranza è l'ultima a morire, così come certa infantile megalomania ....

3 commenti

  1. Viva la megalomania infantile...nei sogni tutto è permesso.valentina

    RispondiElimina
  2. non l'ho ancora presa la lilla.....

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© Rose semplici
Maira Gall