mercoledì

Iraconda

Giardino Allau sta in campagna, aperta campagna, per cui passano da qui innumerevoli animali selvatici. I miei preferiti sono i ricci e i gatti, mentre dei cinghiali ho un pò di timore i cervi si limitano a mangiare di tutto.
Il primo gatto che mi regalò la sua compagnia fu Nieddu, tutto nero e particolarmente bello.
Poi fu la volta di Renato e di Violetta, la mia preferita.
L'anno scorso la vidi baruffare con una belva veloce come il vento, e intervenni subito in sua difesa.
Ora Violetta non c'è più, mentre passa da Allau solo quella belva furiosa.
E' una gatta grigia dal pelo lungo e arruffato, molto molto arrogante, con una coda spelacchiata per metà e vaporosa sulla punta che tende a camminare con il fondo schiena molto più basso del normale.
Non l'ho mai amata, per usare un eufemismo.
L'ho volutamente ignorata con malcelato astio, sospettandola responsabile della scomparsa inspiegabile e definitiva di Violetta. Ma qualche giorno fa abbiamo avuto un contatto visivo prolungato.
Insomma, bella non è, socievole e affettuosa nemmeno, ma ho pensato ad un nome anche per lei.
E pensa che ci ripensa l'ho finalmente trovato.
Il mostriciattolo dallo sguardo ammaliante si chiamerà Iraconda.
Ah, dimenticavo, al momento non sono disponibili suoi ritratti, è veloce, e non si fa fotografare.

2 commenti

  1. Così come per le persone, anche per gli animali. Non è che per forza debba piacere tutto! L'importante è "ignorarsi con educazione" e aiutare nel bisogno.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. L'indole non si discute, quando è arrogante non cambia. Iraconda è il nome giusto. ♥

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© R.S.
Maira Gall