giovedì

Gallerie d'Italia. Un giro prezioso

Non sono particolarmente sensibile al lusso, ma lo divento quando è indiscutibile e ben nascosto, come a Milano accade facilmente in certe zone. 
Dunque vai in Piazza della Scala, e non andare alla Scala, non in galleria Vittorio Emanuele e nemmeno a Palazzo Marino, la sede del Comune che espone lo striscione giallo che chiede "Verità per Giulio Regeni". Quindi dove vai? Ma a sinistra! (guardando lo striscione). Ehhh già, verso quel portone solido e grigio, di proprietà della banca commerciale italiana, che non ho mai mai preso in considerazione...

Se lo farai ti troverai in una sinfonia di ottoni lucenti, vetri soffiati, ferro battuto e legni come su un galeone, cristalli scintillanti assieme a scaloni, cortili e giardini, attraverso tre palazzi nobiliari e a una chicca letteraria che dopo dico. 

Si, ma perché andarci? Ma per la sua esposizione d'arte magnifica, e pure gratuita (a volte).

Con pochi limiti di spesa qualcuno ha messo insieme una collezione d'arte da brivido, per fortuna oggi visitabile dal pubblico, seppur in piccola parte. La "luna a venezia" di Fontana mi ha quasi rapita via, gli specchi di Pistoletto sono divertenti e i paesaggisti lombardi ottocenteschi sono meglio della miglior marmellata: dolce e non stucchevole :-)



Per noi giardinofili poi c'è altra roba buona: un albero senza libertà e il giardino di Alessandro Manzoni in ristrutturazione, dove lui sostava davvero, che promette di tornare alla città con il suo carico di storia e di poesia.
Così se capiti in Piazza della Scala, guarda il Palazzo del Piermarini ma poi gira lo sguardo a sinistra, ed entra anche tu nel mondo dorato della finanza colta e saldamente ancorata a valori che lì dentro appaiono chiarissimi.

5 commenti

  1. Bellissimo post! Conosco poco Milano, ci vado quasi solo per orticola. La cosa che conosco però sono i panzerotti :D Non vado mai via senza prima mangiarli!!

    Un saluto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pontos, a parte che sarei un'ottima guida per il prossimo orticola, ma intanto ti anticipo le pizze fritte di Sorbillo, poco lontane da dove credo che tu prenda i panzerotti. Una roba svenevole :)

      Elimina
  2. ... vien voglia di fare un passo a Milano...

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© R.S.
Maira Gall