martedì

Oggi chi fotografo?

Il freddo nelle ossa, la tosse, ma anche l'influenza che fin'ora mi ha risparmiata, a Milano molti sono contagiati, e soprattutto la terribile cronaca internazionale, fan sembrare questo mondo di fuori quasi ostile. E allora sto a casa, e fotografo la casa.


La mia ad esempio è piena di scemenze.
Ma proprio piena !

ps a giardino Allau il problema del freddo o della mancanza di natura da osservare NON si pone. Semplice. Anzi: ovvio.

10 commenti

  1. Risposte
    1. Ma si dai, dopo una bella dormita dovrei stare meglio. Al peggio salto i festeggiamenti natalizi e passo in rassegna i parecchi ninnoli che infestano la casa ... non so se considerarlo un augurio o una speranza. 😉

      Elimina
  2. Stare qualche giorno in casa ha i suoi lati positivi: la si guarda da un'altra prospettiva. Per rimanere in tema di "rassegna dei ninnoli che infestano la casa..."è un anno che sto facendo decluttering. Dopo aver ridipinto casa non ho appeso nemmeno i quadri.Minimal e sto navigando verso lo zen. (*_*)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no no ! Senza quadri mai 😳

      Elimina
    2. Bèh,con marito che dipinge ( non solo i muri di casa) un figlio che ha fatto il Liceo Artistico poi la Scuola Internazionale di Comics, Corso di Animazione a Firenze,dipinti e disegni mi hanno saturato...Ora lo sguardo va oltre, senza più barriere colorate. :)

      Elimina
  3. La casa senza scemenze è per me senza personalità...viva le scemenze soprattutto quando ricordano bei momenti o no... Valentina

    RispondiElimina
  4. La casa senza scemenze è per me senza personalità...viva le scemenze soprattutto quando ricordano bei momenti o no... Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si dai, la penso come te,sarebbe perfetta se non fosse impossibile da ... spolverare. È da queste parte ne teniamo in abbondanza . Ciao Vale

      Elimina
    2. Parlavo della polvere,

      Elimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© Rose semplici
Maira Gall