venerdì

Le piante son brutte bestie

Vado alla Feltrinelli di piazza Piemonte senza lista della spesa per sfogliare liberamente le novità e perché è un posto bello.
Lì ieri ho avuto conferma di un cambiamento che gira da un po', nell'aria, nelle librerie e nelle persone.


Parlo di un rinnovato interesse verso il giardinaggio, approfondito - informato, e pieno pieno di curiosità ed allegria. 
Intanto molti nuovi libri sulle piante (i semi, le radici la loro scoperta eccetera) sono usciti dal reparto "lavori femminili" - che sta nascosto, vicino a quelli su come dimagrire, perdere la cellulite o fare lavori con la carta, per approdare, in bella vista, fra saggi di storia, economia costume eccetera.

Lì ho trovato, e portato a casa "Le piante son brutte bestie" - La scienza in giardino. Renato Bruni. Codice edizioni - Torino 2017.

Mi sono convinta a prenderlo senza esitare perchè l'autore, professore associato di botanica all'Università di Parma, cura da tempo il blog  erba volant e questo deve averlo allenato al linguaggio spedito, cosa utile nel campo della divulgazione scientifica.
L'ho preso anche perchè la quarta di copertina recita così: "Si può davvero concimare con la pipì ?" ohhh io adoro concimare con la pipì, e poi perchè ha una grafica accattivante e divertente, e ohhhh io adoro i libri con le figure le figurine e i disegnini.

Ieri sera ho cominciato a leggerlo e l'ho fatto fino alle due e mezza. Vabbè non è un giallo, vabbè ora sono un pò stanca, ma va bene così. 


3 commenti

  1. L'ultimo di giardinaggio che ho acquistato è Il giardino svelato, scritto anche da Claudia, del blog di Iaia.
    E il tuo?

    RispondiElimina
  2. Il tuo libro intendo...tuo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara io penso di non essere in grado, e di non essere interessata a scrivere un libro. In libreria mi accorgo di quanti alberi vengano inutilmente abbattuti, troppe nuove pubblicazioni per pochi lettori. La maggioranza di questi finiscono al macero. Che spreco! E per cosa? Per avere delle pubblicazioni nel proprio curriculum. Ovviamente questo non vale per tutti.

      Elimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© Rose Semplici
Maira Gall