venerdì

Talea di lavanda

La talea di gelsomino mi sa che non è andata a buon fine, allora mi dedico a quella di lavanda, più promettente.


Spunto la pianta, elimino i fiori secchi e le foglie basali, interro dove preferisco e mantengo umido il nuovo impianto per qualche giorno, poi non ci penso più.
Basta.
Fin'ora ha funzionato.
Così facile che dovrei farlo anche più spesso.

Ma si dai, lo rifaccio ...

4 commenti

  1. Se piove è anche meglio.

    RispondiElimina
  2. ciao, volevo chiederti: qual è il momento migliore per fare le talee di lavanda? Posso procedere ora? Grazie per la risposta, se vorrai essere così gentile da darmela...
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti, i manuali dicono maggio giugno. Io lo faccio sempre, tranne in inverno ma perché non posso altrimenti ... anche oggi. Buttati 😉

      Elimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© humus
Maira Gall