19/05/20

I promessi sposi (un lungo audiolibro per fare e disfare un lavoro taaaaaante volte)

Più che giardiniera oramai son magliaia. E son magliaia casinista, esattamente come son giardiniera. Casinista. Problematica direi. Seppur distanti queste sue attività presentano parecchie similitudini: per farle bene ci vuole pazienza, cura dei dettagli e un disegno sottostante, senza cui regna un insoddisfacente casino. Poi in entrambe dominano i colori, ma questo è così ovvio che non varrebbe nemmeno la pena dirlo.
Insomma tutto si impara e io lo faccio sbagliando. Senza "progetto" mi son buttata a fare questo:


Orrendo. Ma soprattutto brutta io nell'indossarlo. Perché diavolo sprecare tempo e fatica per fare cose così brutte che non metterò mai, se non in giardino, mentre vango, ma che sperpero assurdo (e poi quando cavolo ci tornerò a vangare? E chi lo sa?)
Una cosa importante che ho imparato tricottando è riconoscere gli errori fatti, senza passare oltre. La fretta di concludere è il primo, il non metterci la testa il secondo. Così disfo, in verità più volte, poi basta. Decido di sperimentare un attacco della manica non raglan, per togliermi la curiosità una volta per tutte, non mi piace, si chiama metodo contiguous, e non mi sta gran bene, ma dovevo provarci e l'ho fatto.


La maglia è bruttina, ma almeno non mi sta da schifo. Ho individuato alcuni dei miei limiti e deciso per il futuro, di risolvermi così: scegliere ottimo filato e confezionare cose semplici e lineari, che non sono pronta per passi più lunghi. Ho già iniziato. Ah, un'altra cosa, da ieri voglio solo filato in rocca. È comodissimo, niente tagli, nodi eccetera e costa meno dei gomitoli, così posso esagerare con la qualità e occupa meno spazio in casa. Mi auguro prossimamente di mostrarti quello che sto pazientemente facendo con uno splendido cotone in rocca. Perché sbagliando si impara, ma per ora io sto solo sbagliando. È giunta l'ora di imparare. 📌

4 commenti

  1. la prossima volta Guerra e Pace? :-)
    un bel volumone di mille pagine...

    RispondiElimina
  2. Per me sei bravissima, io faccio solo sciarpe

    RispondiElimina

Cosa ne pensi? Dillo qui !

© humus
Maira Gall